Registrazioni marchi Napoli

Marchi italiani e internazionali


  • Tutela del "brand"

    L’assistenza nelle procedure necessarie ad ottenere le registrazioni dei marchi a Napoli validi su tutto il territorio nazionale rappresenta insieme ai marchi dell'Unione Europea, una delle principali competenze dei consulenti dello studio GD D'Alto. Per il nostro ordinamento, il marchio è un nome, un segno, una parola, un simbolo o una combinazione di questi elementi che sia in grado di contraddistinguere un’azienda, un prodotto o un servizio. Esso costituisce a tutti gli effetti il più immediato ed efficace elemento distintivo per un’impresa, oltre a essere parte integrante di essa e della sua identità.

    In un contesto economico altamente dinamico e concorrenziale come quello contemporaneo, il marchio ha assunto una valenza sempre più strategica poiché è in grado di racchiudere al suo interno un patrimonio di asset e di valori intangibili di inestimabile valore. Questi ultimi permettono di costruire nel tempo la brand identity e la brand reputation, contribuendo a distinguere in modo chiaro e inequivocabile l’azienda e i suoi prodotti dalla concorrenza. Per questo motivo è indispensabile assicurare al proprio marchio un’adeguata tutela, ponendolo al riparo da rischi sempre più diffusi quali contraffazione e concorrenza sleale. Il rischio è tanto più grande quanto maggiori sono stati gli investimenti fatti e quanto più e noto il brand. 

  • Registrazione Marchi GD D'Alto
  • Procedura di registrazione del marchio

    Registrazione dei marchi a Napoli : Lo studio di consulenti GD D'Alto offre assistenza professionale nell'ottenimento e mantenimento della registrazione di un marchio che può essere richiesta da qualunque persona fisica o giuridica ne abbia interesse. Il marchio può essere costituito di parti enunciative e/o elementi figurativi. Esistono, altresì altri tipi di marchio, quali : il marchio sonoro e il marchio olfattivo. La registrazione dei marchi può essere conseguita nei paesi di interesse ossia con marchi italiani; marchi dell'Unione Europea; marchi Internazionali (basati sul Protocollo di Madrid)  o marchi nazionali esteri. La registrazione è subordinata al possesso di tre requisiti: capacità distintiva, novità e liceità.


    L’ufficio preposto procede ad un esame volto a verificare la conformità della domanda in base ai requisiti assoluti previste dalle direttive della normativa di riferimento. In genere, a seguito dell'esame amministrativo, avviene la pubblicazione della domanda per l'opponibilità da terze parti entro i termini e così da avviare procedimenti di opposizione amministrativa che sono il primo livello di successivi che possono essere introdotti dalla parte interessata fino ad una decisione finale che possa decretare l'interferenza tra i marchi in questione. Tali procedimenti, pertanto, possono prolungare il perfezionamento dell'iter di registrazione. I tempi d'esame variano a seconda dell'Ufficio di riferimento nazionale o di protocollo preposto all'iter procedurale di registrazione. Senz'altro, l'ufficio dell'Unione Europea EUIPO è quello con le procedure più rapide che prevedono anche una possibilità di accelerare la procedura che può ridursi a meno di sei mesi per conseguire la registrazione in assenza di rilievi in sede d'esame e/o opposizioni a seguito della pubblicazione della domanda. In molti paesi esteri o europei, esiste l'esame sull'anteriorità come requisito assoluto che determina il rigetto della domanda già in sede d'esame e che si aggiunge alla possibile contestazione a seguito della pubblicazione che dovesse avvenire se la discrezione dell'esaminatore non valuta interferenza con titoli anteriori, evidentemente, simili. I diritti di esclusiva, derivanti dal conseguimento della concessione della registrazione, hanno validità esclusivamente nel territorio dello Stato in cui è avvenuta la registrazione o negli stati aderenti al protocollo d'intesa eventualmente adottato. Sempre più spesso, per esigenze commerciali, è indispensabile estendere la tutela anche ai paesi di esportazione. In questi casi è possibile ricorrere ad una serie di registrazioni nazionali, alla registrazione di un marchio dell'Unione Europea (MUE) o di un Marchio Internazionale (Protocollo di Madrid). I consulenti dello studio GD D'Alto sono a disposizione per consigliare la procedura più opportuna al fine di tutelare gli interessi e gli ambiti geografici ottimizzando i costi, assistendola passo dopo passo in tutta la procedura che nel caso dei marchi soprattutto esteri o internazionali è particolarmente elaborata.